Home > articoli e link, news > Successo senza etichette? ce lo spiegano i Nine Inch Nails

Successo senza etichette? ce lo spiegano i Nine Inch Nails


I Nine Inch Nails (e in partiolare il loro leader Trent Reznor) è da sempre attenta all’evoluzione dell’industria discografica attraverso Internet.

Reznor sul sito della band ha realizzato una guida per avere successo senza avere una casa discografica. Il tutto è stato tradotto da Wired che riporta passo per passo i punti findamentali esplicati da Trent

Passo #1: Fate un calcolo accurato di quanto potete vendere e in base a quello decidete quanto spendere per la registrazione. Ricordate che la musica è gratis, che lo vogliate o no, quindi è meglio che la gente la prenda da voi invece che in giro.

Passo #2: Createvi un sito, magari in collaborazione con TopSpin o servizi per transazioni simili, vi serve assolutamente un luogo dal quale dare via la vostra musica in formato MP3 e in alta qualità. In cambio del download chiedete solo l’indirizzo email dei vostri acquirenti. Questo vi consente di costruire un database di potenziali clienti.

Passo #3: Fatevi una pagina MySpace ma non dedicateci troppo tempo, MySpace sta morendo ma ancora serve a qualcosa. Il vostro sito al contrario deve essere accurato ma non pieno di stupidaggini. Eliminate Flash o qualsiasi tipo di intro o animazione. Niente di complicato, l’interfaccia deve essere semplice, diretta e puntare subito alla musica (ma non mettetela in autoplay!). Non dimenticate di aggiornarlo continuamente con foto, post e altro in modo che la gente sia stimolata a tornarci.

Passo #4: Giratevi i vostri video, anche se di scarsa qualità e metteteli online. Mostratevi interessanti, creativi e pieni di idee ed iniziative.

Passo #5: Fatevi un account Twitter. Siate interessanti. Siate autentici!

Passo #6: Offrite una varietà di pacchetti diversi. Dovete realizzarne di buoni e di eccezionali a seconda di quello che potete immaginare voglia un fan, quello che voi vorreste se foste fan. Fateli autografati, vendete magliette, poster e tutto il merchandisign che vi viene in mente, ma non dimenticate mai di includere la musica gratuitamente oltre che magari anche in un CD. Un buon esempio lo trovate sul sito usato dai Beastie Boys per il loro ultimo album anche se i prezzi applicati da loro non sono quelli che dovreste applicare voi. Loro se lo possono permettere.

Passo #7: Usate TuneCore per piazzare la vostra musica ovunque nella rete. Non temete di metterla anche a pagamento su iTunes quando è disponibile gratis sul vostro sito, ci sono persone che comprano musica solo lì e generalmente non sono le stesse a conoscenza della possibilità di averla gratis da altre parti.

Passo #8: Il database di indirizzi email che avete creato è una risorsa ma non ne dovete abusare, usatelo per informare il vostro pubblico di quello che fate, cose come tour, serate, webcast ecc. ecc.

“Attenzione però! Se non sapete nulla di nuovi media o di come la gente comunichi oggi nulla di tutto ciò funzionerà” avverte Reznor “Il ruolo di un musicista indipendente oggi richiede l’uso in prima persona di questi strumenti”.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: