Plugd, il sito del “social streaming”

gennaio 30, 2010 1 commento

Di siti web che offrono servizi di streaming e anteprime di album piuttosto attesi, ce ne sono molti. Fra questi si distingue sicuramente Plugd.

Infatti per poter ascoltare l’album dovete “accedere” con le vostre credenziali di Facebook (o Twitter). Una volta fatto questo (chè è una Facebook Connect) avrete accesso all’ascolto dell’intero album.

La cosa interessante è che il vostro stato di Facebook verrà aggornato automaticamente con frasi del tipo “Sto ascoltando Mechanize dei Fear Factory”. Non solo, per poter continuare ad ascoltare, traccia dopo traccia, dovrete lasciare una sorta di commento su FB, come ad esempio il voto alla canzone.

Insomma una cosa un po’ più invasiva dello streaming classico, ma comunque interessante. Il nuovo album dei Fear Factory è in streaming in anteprima solo su Plugd.

Annunci

Facebook: Consigli per la fan page

Ecco i consigli dati da Michelle Bowles su TopRankBlog.

prima qualche dato:
* More than 350 million users are active on Facebook
* 50% of active users log in on any given day
* The average user spends 55 minutes a day on Facebook
* More than 1.6 million active Facebook fan pages have been created

Ecco i consigli:
1. Keep Content Fresh.
2. Engage New Visitors.
3. Promote a Contest Via Facebook.
4. Give Fans Something They Can’t Get Anywhere Else.
5. Encourage Interaction.

Facebook Conversion Tracking Tool

Dovrebbe essere disponibile a Marzo, almeno da quanto riportato su Mediapost

Facebook plans to add a conversion tracking tool to its suite of advertising products based on demand from the marketplace. The platform will allow marketers to track clicks through conversion, Brian Boland, manager of direct response solutions for Facebook, told OMMA Social attendees in San Francisco on Tuesday.

The conversion tracking tool being tested by a “handful” of Facebook advertisers doesn’t have a launch date, but Boland believes it should become available sometime before the end of March. A JavaScript snippet will go into the Web page. Marketers will have an option to set up multiple tags to track numerous conversions.

Reports will provide a list of tracked conversions and the impressions and the clicks that led to each. The feature will help marketers build out messages as the campaign expands into a variety of pieces.

Helienne Lindvall: la mia soluzione per le licenze digitali

Articolo di Helienne Lindvall sul Guardian riguardo l’unificare le licenze della distribuzione digitale.
.
.
.
.
.

“My proposal would be for collection societies to “audition” to become the one-stop licensing shop for Europe. They’d have to prove to be transparent in their accounting, efficient in both licensing music services and in distributing royalties fairly. And it would have to be a not-for-profit organisation. Of course, there are numerous details that would have to be ironed out, such as what fair streaming, downloading and performance rates would be.”
.
.
.
Per approfondire

Press Release: gli errori comuni da evitare

Bel post su Evolvor.

Posso confermare che i vari press release che arrivano dalle case discografiche sono poco blogger-oriented (che già di suo ha poco tempo). Ecco gli errori comuni, evidenziati da Evolvor, che sarebbero da evitare quando si realizza una press release in ufficio stampa per rendere tutto più immediato per il blogger che dovrebbe poi pubblicare la notizia.

Main Headline – always in capitals. Problem is, I DON”T USE ALL CAPITALS IN MY POST TITLES. So every headline I now have to re-write. Strike 1.

Main Text – no problems here, except that’s all it is, text. My blog readers expect multimedia posts – pictures, videos, streaming music and free downloads. Strike 2.

Links to Other Content – The “meat” of any blog post are the links to other resources. Did you forget to include any links? Strike 3.

Midem 2010: i migliori start-ups di musica digitale

Da Billboard

Awdio: A service that streams music played at clubs live. It’s working on an archive system and an iPhone app as well. Both ad-supported and premium subscription.

BandMetrics: Tracks artists’ online buzz, listener traffic and fan demographics. In public beta now.

GoMix: A music remixing service that has more than 100,000 active users today. Focuses on partnering with brands and artists to make the remix part of an advertising campaign, such as that between Burger King and Flo Rida.

Songkick: Scans users iTunes and issues alerts when artists in the users’ library are touring nearby. Sold $3 million in tickets last year. Also lets fans upload photos, setlists, reviews, etc. after each show.

TuneWiki: Addresses the lack of lyrics being included in digital downloads with an app that displays lyrics in real time for music played on the iPhone. All licensed and legal. Five million downloads to date on all smartphone platforms.

Gli Angels & Airwaves e l’album gratuito

gennaio 28, 2010 3 commenti

Le vendite e il successo degli Angels & Airwaves sono in calo e quindi giusto tentare il tutto per tutto. La band dell’ex Blink 182 Tom DeLonge ha deciso infatti di rilasciare gratuitamente il prossimo disco direttamente sul loro sito web (uscirà a San Valentino).

Ecco i dettagli (dal Blink182Forever, via Billboard)

DeLonge ha speso circa 500.000$ dei suoi soldi per finanziare il processo. Ma l’artista spera di recuperare attraverso gli sponsor, i tour, il merchandising, brani e video esclusivi sul sito Web della band e vendendo una versione deluxe di “Love” con 30 minuti di materiale esclusivo in più.

Stiamo ridefinendo il business della musica“, ha detto DeLonge, che ha finito un tour lo scorso autunno con i Blink-182. “E penso onestamente che diventeremo 10 volte più grandi grazie a questo“.

“DeLonge ha inizialmente proposto alla casa discografica l’idea di far uscire l’album gratuitamente. Ma “ci sono certi costi che non avrebbero potuto nascondere sotto il tappeto”, ha detto. Dopo aver fallito le negoziazioni, la Geffen ha accettato di permettere agli Angels & Airwaves di auto-prodursi “Love”.

“Love” si potrà scaricare gratuitamente sul sito Web degli Angels & Airwaves e una versione deluxe dell’album sarà venduta nei negozi fisici e online, tra cui iTunes, per circa 5-10$. La data di uscita della versione deluxe non è stata ancora definita.

“Per aiutare le vendite e promuovere l’album, gli Angels & Airwaves hanno scelto come partner Live Nation, Fuel TV e Hurley, insieme ad altri, per includere il link per il download nei loro siti Web e inviare un’e-mail ai propri clienti. Secondo DeLonge, in questo modo si raggiungerebbero circa 55 milioni di persone.

DeLonge spera che ci siano almeno 20 milioni di download del loro album gratuito. La sua intenzione è quella di esporre la musica degli Angels & Airwaves a più persone possibili, con l’idea che questi nuovi fan ritornino sul sito Web della band, implementato grazie a Modlife, e comprino il merchandise o si registrino con un account premium, che costa 6.95$ al mese e dà accesso ai biglietti in anticipo e a contenuti digitali.

Se solo il 5 per cento di quei 20 milioni torna e interagisce con la piattaforma di Modlife, che fa girare il nostro sito Web, i ricavi supererebbero di molto quello che avremmo guadagnato attraverso una casa discografica“, ha detto DeLonge. “Credo che la musica possa essere come un biglietto da visita e se la gente lo apprezza, torna indietro e compra un numero di cose dalla tua band”.