Archive

Posts Tagged ‘iTunes’

Pearl Jam: in regalo versione di “Just Breathe” via Twitter.

Sempre nuovi esperimenti e i Pearl Jam sempre in prima linea (senza dimenticare Radiohead e NIN ovviamente).

La band di Eddie Vedder ha deciso di regalare ai suoi fan una versione live di Just Breathe. Il procedimento però non è istantaneo ed è leggermente invasivo, infatti bisogna prima registrarsi qui. Una volta registrati ci si può collegare attraverso l’applicazione “Pearl Jam’s Just Breathe” (cliccando su “connect to twitter” dal sito) su Twitter, e ricevere un codice per poter scaricare il brano da iTunes. In più verranno poi estratti 15 fan che riceveranno una versione in vinile del loro ultimo album.

iTunes: 12 giorni di regali

Dal 26 Dicembre fino al 6 Gennaio su iTunes, si potrà scaricare un contenuto completamente gratuitamente. E’ possibile anche diventare Fan su Facebook per ricevere avvisi quotidianamente

dal sito ufficiale della promozione

“Ogni giorno, dal 26 dicembre al 6 gennaio, tu e tutti i tuoi amici potrete eseguire il download gratuito di unapp, un brano o un videoclip eseguiti dalle più grandi star presenti su iTunes. La possibilità di scaricare gratuitamente il contenuto del giorno, sarà disponibile solo per 24 ore.

Per accedere ai download gratuiti, sarà necessario installare iTunes e creare un account nelliTunes Store.”

oggi tocca a “Wheels” dei Foo Fighters

NY Times sul futuro della musica

Articolo sul New York Times

“SAN FRANCISCO — With its deal this month to buy the Web music service Lala, Apple may be pointing the way to the future of music.

In this future, the digital music files on people’s computers could join vinyl records, cassette tapes and CDs in the dusty vault of fading music formats.

Instead, music fans will use their always-online computers and smartphones to visit a vast Internet jukebox, where Gregorian chants, Lady Gaga tracks and the several centuries of music in between are instantly available.

For a small but growing cadre of music lovers, the vision is not that outlandish. Josh Newman, a 30-year-old technology consultant from Toronto who travels widely, pays $16 a month for Spotify, a subscription music service that, for now, is officially available only in Europe. Spotify allows unlimited listening to its online music library.

Since Spotify introduced an application for the iPhone over the summer, Mr. Newman has begun listening to the service almost exclusively, even though he has 35,000 songs on hard drives at home.

“The irony is, I don’t even go back to that music,” Mr. Newman said. “I’m almost too lazy. If there’s an artist I want to check out, I’d rather listen to it on Spotify than have to dig through my collection.”

continua QUI

Lala acquistato da Apple: 5 possibili motivi

Notizia fresca fresca e giustamente c’è già chi ha pensato cosa potrebbe voler dire questo acquisto e quali potrebbero essere i motivi principali.

5 ne hanno trovati quelli di Puddlegum

1. iTunes in the Cloud
2. Streaming Music on your iPhone or Touch
3. Web Songs and Web Albums
4. Social Networking and iTunes
5. iTunes and Google

[Confermato] Apple acquista Lala – streaming in arrivo?

dicembre 5, 2009 2 commenti

Dopo le indiscrezioni di ieri arriva la conferma: Apple ha acquistato Lala.

Ricordo che Lala oltre ad offire download di musica digitale, offre anche un servizio di streaming illimitato (abbonamento a 10 dollari)

Steve Dowling di Apple non si lascia scappare indiscrezioni a riguardo (“Apple buys smaller technology companies from time to time and we generally do not comment on our purpose or plan” ma in molti iniziano a pensare che sia una mossa per portare lo streaming anche su iTunes vista la concorrenza sempre maggiore di servizi di streaming musicale (vedi Spotify)

Mewbox: sfida a iTunes su Android

Il dominio dell’ iPhone è sotto gli occhi di tutti, ma va riconosciuto che anche Google e il suo OS basato su Linux si danno da fare.

Su Android mancava un servizio similare a iTunes, ecco quindi che in molti aspettano con ansia il nuovo servizio per Android chiamato Mewbox. Neil MacManus di Mewbox dice che il suo progetto sarà differente da iTunes e punterà su un’interfaccia più intuitiva, blog, news, consigli, biglietti gratuiti, anteprime, recensioni ecc…

Sito Ufficiale

Twitter

iVasco, l’applicazione iPhone di Vasco Rossi

Vasco Rossi (o meglio…”chi per lui”) sembra puntare molto sulle nuove tecnologie e le nuove opportunità di promozione digitiale.

Dopo essere stato il primo artista italiano ad avere un add per il videogame Sing Star completamente dedicato, oggi diventa uno dei* primi ad avere la propria applicazione iPhone.

*Come riportato da Rockol infatti i primi furono gli eX- Factor Bastards Son Of Dioniso.

La nuova App iPhone di Vasco serve come supporto della nuova uscita discografica intitolata Tracks 2. Su Rockol l’hanno anche testato, vi incollo la recensione

“Ci sono le esternazioni del Blasco, il feed delle notizie, interviste e molti contenuti derivati dal sito ufficiale; c’è la possibilità di ascoltare qualche canzone (3, per la precisione), dall’ultimo disco. Una funzione che sfrutta il gps dell’iPhone è la gelocalizzazione delle date del tour (ma senza la possibilità di interagire con altri fan, come in quella dei Nine Inch Nails). Una funzione un po’ nascosta e molto carina è la possibilità di giocare con il “Line check” della band.

Insomma, un’applicazione in linea con quelle di molti artisti angloassoni. Se non fosse per il prezzo: 3,99€. Pochi soldi in assoluto, molti per lo standard dell’App Store, dove le applicazioni che hanno questi tipo di contenuti sono di solito gratuite. Quelle a pagamento, solitamente costano meno e offrono contenuti esclusivi, di cui qua non c’è traccia: dischi interi e in streaming, accesso a registrazioni inedite o rare….

Ma ai fan poco importa: al momento in cui scriviamo, iVasco è già in classifica dell’AppStore, pur essendo stata pubblicata da pochi giorni.”