Archivio

Posts Tagged ‘Mog’

MOG: il parere di Hypebot

Prime impressioni sul nuovo servizio streaming MOG in un post su Hypebot

* MOG è più di un servizio di streaming, combina social network, playlist, blog ecc..
* Puoi essere passivo (come Pandora) o attivo (come Spotify)
* Suono ad alta qualità: streaming a 320kps (dovrebbe essere il puù alto bitrate fra i servizi streaming)
* Interfaccia carina.
* Un ora di prova gratuita. (purtroppo in Italia riconosce l’IP e non permette ancora di accedere al servizio)
* Arrivo in Europa entro breve (si spera)

Il campo-minato delle Music Subscription

Bell’articolo (in inglese) su Fascinated. Cerco di tradurre come riesco.

Questo campo minato è presente in ogni singolo servizio di musica in abbonamento esistito fino ad oggi e deriva dalla impossibilità di una semplice concessione delle licenze di tutta la musica registrata. Si sa il perchè è difficile, ma ciò non toglie che questo è un grosso problema a prescindere: gli utenti se ne fregano del fatto che è difficile concedere/ricevere licenze.

Ecco il funzionamento del “campo minato”:
1. Cerchi musica di un’artista che ti piace, ad esempio i Linkin Park.
2. Ti ecciti all’idea e ascolti tanti altri brani del gruppo presenti nel database
3. Poi però provi a cercare un altro artista, ad esempio Scout Niblett.
4. Ascolti alcuni brani ma improvvisamente noti che l’elenco dei brani è incompleto. Qualche album è completo, mentre altri hanno solo alcune tracce.
5. Cerchi di dimenticare e passi ad un’altro artista, magari più famoso… esempio i Radiohead. Scopri però che alcuni album non sono disponibili, magari proprio quelli che volevi ascoltare a tutti i costi. Ti demoralizzi.
6. Espliri ancora per trovare alcuni brani e ti rendi conto che non sono riproducibili ma acquistabili in “full album only”
7. Ripeti i punti 1-6 fino a quando non diventa chiaro che l’unica soluzione è accesso a quello che avete scaricato in formato mp3 e che è presente saldamente sul vostro iPod. Mantenere viva la speranza che un giorno, un tale servizio nella nube arriverà lungo, ma fino ad allora, mantenete i file!

8. L’esperienza culmina con la distruzione, quando i servizi in abbonamento si ritireranno dagli affari, così che si perderanno le tue preferenze o non potrai più ascoltare i tuoi download.

Una notevole eccezione a questo schema è Lala, che permette di scansionare la vostra libreria musicale e l’accesso tutte le canzoni stesse dai loro servizi sul web.

E’ arrivato MOG All Access

Ne avevo parlato qualche tempo fa, ed ora è finalmente attivo: MOG All Access.

Quelli di GigaOm l’hanno testato…ecco quel che è venuto fuori.

“MOG offre l’accesso a più di 6 milioni di brani da etichette indie e dalle quattro grandi: Universal Music Group, Sony Music Entertainment, Warner Music Group e EMI Music”

“Il vasto catalogo non è l’unico aspetto positivo, ma ci sono altri fattori che portano interessere verso MOG All Access.”

“E’ possibile cercare rapidamente qualsiasi artista, album o canzone. Invece di risultati semplici da un termine di ricerca, MOG restituisce tutti i risultati in una sola finestra, rendendo facile estendere la query originale. Un rapido tocco e stai ascoltando a 320 kbps di musica in streaming. Ma non si ferma qui. Mentre si ascolta il brano, è possibile spostare un cursore per regolare il resto della vostra playlist in corso. Lasciarlo su “Solo Artist” per sentire quello che hai cercato. Farlo scorrere verso “Artisti simili” e si ottiene una lista di brani come in Pandora, in tempo reale. O insieme ovunque tra le due opzioni per personalizzare il tempo di riproduzione tra i brani tuo artista preferito e una spolverata di brani simili. MOG aggiunge anche una funzione sociale, con le playlist condivise. È sufficiente rendere le tue liste pubbliche che automaticamente ci appaiono nei risultati di ricerca gli altri utenti MOG simili.

Il nuovo modello di MOG: Mog All Access

ottobre 15, 2009 1 commento

MOG, che è una comunità virtuale che vanta oltre 8 milioni di utenti sta per lanciare un nuovo servizio di musica digitale (già presi i consueti accordi con major e etichette indie:

Per 5$ al mese si avrà STREAMING ILLIMITATO e 5 download da iTunes.

Il serviziò inizierà negli USA a fine Novembre.