Archivio

Posts Tagged ‘rage against the machine’

RATM vs Joe McElderry: Internet 1 – Televisione 0

Incredibile, partendo dalla campagna di Facebook (il gruppo ha ora 950.000 utenti) si è riusciti a portare al n.1 il brano dei RATM. I download sono stati circa 500.000 in una settimana, un numero impressionante (il brano più scaricato in Italia del 2009 non arriverà neanche alla metà di questa cifra in 365 giorni). Nulla può (per fortuna) Joe McElderry (vincitore di X Factor), fermo a 450.000.

Ragionamento su “RATM vs X Factor”

Ve ne ho parlato più volte, nei primi tre giorni i RATM erano in testa ma gli ultimi dati non sono incoraggianti…Joe, il vincitore di X Factor, sembra (come era prevedibile) poter vincere, quando mancano poche ore alla fine del rilevamento.

Facendo qualche ragionamento, si potrebbe parlare di una sfida in cui tutti i modelli e i mezzi di comunicazione attuali hanno avuto il proprio ruolo.

I Ratm sono stati spinti quasi esclusivamente grazie ad Internet, soprattutto sui social network come Facebook (il gruppo ha ora quasi 950.000 utenti) e Twitter. Le loro vendite sono per la totalità download. Joe invece è stato spinto dalla Televisione e anche dalla Radio. Particolare non da poco è che una buona parte delle vendite di Joe siano stati CD Fisici, cosa sempre più rara al giorno d’oggi, confermando l’ipotesi che gli acquisti natalizi sono ancora quelli più tradizionali (fisici) e Susan Boyle conferma…

RATM continuano ad essere al n.1 nel terzo giorno

Ci faccio un post più che altro come prova storica di un’impresa durata (si spera anche di più e…) tre giorni.

Anche dopo tre giorni di rilevamento i RATM sono davanti nel testa a testa con il vincitore di X Factor, circa 253.000 download/copie vs 216.000 (dati MusicWeek). L’impressione è però che con l’arrivo del weekend di acquisti compulsivi, il cd di Joe prenda il sopravvento. Spero di no, ma è probabile.

Ricordo che i RATM sono letteralmente spinti dal web, da facebook (il gruppo ha quasi 820.000 utenti ora)…si potrebbe parlare di una sfida TV-vs-Internet. Solo domenica serà si saprà il vincitore.

La forza di Facebook: RATM primi in classifica nei primi due giorni

I tempi sono cambiati e internet è fondamentale in tutto. Basta pensare quello che sta accadendo in UK. Negli ultimi anni il singolo uscito subito dopo X Factor, cantato dal vincitore è sempre stato il n.1 nella classifica inglese con un bel po’ di download/copie vendute.

L’hanno scorso si è provato a contrastare la cosa con Jeff Buckley, quest’anno tocca ai RATM (ve ne avevo già parlato). Il passa parola si è diffuso prima su Facebook (si era arrivati a circa 700.000 utenti nel gruppo ufficiale del movimento) e poi la notizia ovviamente si è espansa anche sui network nazionali e internazionali (oltre che su Twitter) aumentando l’attenzione.

Il risultato è che dopo due giorni di rilevamento i RATM stanno surclassando (giustamente) il vincitore di X Factor… vedremo se a fine settimana la situazione sarà la stessa… incrociamo le dita.

Dimostrazione di come internet possa muovere le cose, smuovere “i voleri” imposti dall’alto, grazie a social network come Facebook e al passa parola.

Scaricate legalmente Killing In The Name dei Rage Against The Machine

Anche se il movimento nato dalla rete (Facebook) è esclusivamente UK-oriented, perchè non scaricare di massa anche qui in italia Rage Against The Machine – Killing In The Name?

Io l’ho appena fatto…da noi bastano pochi download per portare una canzone in testa alla classifica, motivo in più per provare.

Spargete la voce!!! Potere dei social media e del passa parola….

Facebook, campagna anti-X Factor. W i RATM

dicembre 7, 2009 2 commenti

Ecco un’interessante iniziativa a cui aderirei all’istante se fosse rivolta anche all’italia. E’ un’iniziativa sociale, che parte da Facebook e che si scaglia contro il monopolio all’interno della classifica inglese “natalizia” del classico singolo post-X Factor.

L’anno scorso successe una cosa simile e in moltissimi aderirono scaricando la versione di Hallelujah di Jeff Buckley, tanto da portarla alla numero due, dietro all’antagonista: la stessa canzone interpretata (terribilmente in confronto a Jeff Buckley) dalla vincitrice di X Factor, Alexandra Burke.

Quest’anno la cosa si ripete e diventa più tosta, infatti il brano che la “campagna” invita al download del brano (anche questo bellissimo e sicuramente mille volte meglio di qualsiasi cosa esca da X Factor) “Killing In The Name” dei Rage Against The Machine.

Il gruppo su Facebook chiamato “RAGE AGAINST THE MACHINE FOR CHRISTMAS NO.1” ha già 292.933 (292.934 con me, appena aggiunto) utenti registrati.